Garda Musei, la cultura si mette in rete

0

GARDONE RIVIERA – È stata presentata domenica la neonata associazione Garda Musei, Ce ne parla il presidente del Vittoriale, Giordano Bruno Guerri.

«Dando per scontato il vecchio adagio per cui l’unione fa la forza, dimostreremo che la cultura dà ricchezza, e che la ricchezza dà cultura». Parola di Giordano Bruno Guerri, presidente del Vittoriale, che domenica ha presentato la nuova associazione Garda Musei.

Pensata e voluta da un gruppo di amministratori pubblici e privati, Garda Musei sarà il luogo in cui potranno fare squadra, sostenendosi e promuovendosi a vicenda, tutte le realtà museali ed espositive del Garda e del suo vasto circondario.

«È un’iniziativa che avevo in mente sin dal mio arrivo al Vittoriale – spiega Guerri – ideata a favore del Garda, della cultura e delle singole realtà che ne fanno e ne faranno parte».

Garda Musei al momento comprende, oltre al Vittoriale ovviamente, che sarà il capofila, i Comuni di Gardone Riviera, Toscolano Maderno e Salò, il Parco Alto Garda Bresciano, la Fondazione Valle delle Cartiere, la Fondazione Museo Mille Miglia di Brescia e il MuSa, ovvero il Museo di Salò di prossima apertura.

Questi, per ora, i soggetti che si associano per dar vita ad nuovo polo turistico culturale, che abbraccia un ampio territorio.

«Ho un concetto vasto del Garda – spiega Guerri -, tanto è vero che nella nuova associazione troviamo il Museo Mille Miglia di Brescia. Per me il Garda arriva a Brescia, come arriva a Trento e a Verona. L’associazione è aperta a tutti i musei di questo territorio che vorranno farne parte. Faremo il possibile per stimolarne l’adesione».

Gli obiettivi sono chiari: «Creare un circuito di opportunità per il visitatore, in modo che tutti i musei aderenti possano incrementare i propri visitatori. Il Vittoriale, che è il polo più frequentato, potrà portare nuovi visitatori agli altri musei, e viceversa».

La nuova associazione ha già un logo (foto in alto), e presto dovrà dotarsi di un sito internet, «tramite il quale – spiega il presidente – il visitatore potrà, come già accade da un mese sul sito del Vittoriale, prenotare e comprare i biglietti d’ingresso, con la possibilità di acquisto di biglietti cumulativi, scontati in base al numero dei musei che si intende visitare».

Garda Musei
Sindaci e rappresentanti dei musei che danno vita alla nuova associazione.

Lascia una risposta