La piastrina ritrovata del reduce di Gargnano

0

GARGNANO – L’assemblea degli alpini della Monte Suello, domenica 13 a Gargnano, si è aperta con un momento toccante. La consegna ai familiari del reduce Domenico Maceri della sua piastrina ritrovata.

«Alp. Maceri Domenico di Bortolo 17335 – 43 -1920». È quanto scritto sulla piastrina ritrovata da un medico Onu operante in Afganistan. La piastrina è stata quindi consegnata all’Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia (www.unirr.it), che è risalita al suo titolare, l’alpino Domenico Maceri, gargnanese, classe 1920.

Maceri fu uno dei pochi fortunati a tornare dall’inferno della campagna di Russia. È deceduto tempo fa a Gargnano.

La sua piastrina è stata consegnata dal presidente dell’Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia di Brescia, Aleardo Gusmeri, al fratello Francesco.

La consegna è avvenuta domenica 13 marzo, in apertura della assemblea annuale che ha visto riuniti a Gargnano i delegati dei 57 gruppi alpini gardesani e valsabbini della sezione Monte Suello (www.montesuello.it).

Gusmeri Aleardo e Maceri Francesco
Il presidente dell’Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia di Brescia Aleardo Gusmeri (a destra) e Francesco Maceri, fratello del reduce Domenico.

Lascia una risposta