Rinasce, e parte dal lago di Garda, il Giro d’Italia a vela

LAGO DI GARDA - La rinnovata edizione del Giro d’Italia a vela salperà a settembre dal Benaco, in occasione della settimana velica della 69° Centomiglia.

Come è bello navigare da Trieste in giù, partendo dal lago di Garda. Potrebbe essere lo slogan del nuovo Giro d’Italia a vela, che si ripresenta con il nome di “Nastro rosa”. Dopo anni di tentativi il periplo dell’Italia, laghi compresi (e non è cosa da poco) si ripresenta dopo le 22 edizioni del Giro di Cino Ricci.

La carena utilizzata saranno i Diam 24, trimarani francesi, per tre uomini d’equipaggio, che da alcuni anni sono protagonisti del Tour De France a la Voile, a sua volta mutato geneticamente. Non più regate trasferimento in altomare, a volte anche con regate offshore e notti di navigazione, ma agili “stadium race” come quelle che si vedono negli innumerevoli circuiti di catamarani di varie taglie in giro per il mondo. Che abbiamo visto quest’anno a Bogliaco in occasione della Euro Cup degli M 32.

Il Tour de France all’italiana, nome in codice Nastro Rosa, vedrà il coinvolgimento della Gazzetta dello Sport.  E’ promosso dall’agenzia B-Plan Sport & Events guidata da Riccardo Simoneschi, attuale direttore sportivo dello Yacht Club Italiano, già coinvolta nelle prossime finali della World Cup di vela olimpica a Genova, e rientrerebbe nel circuito dei Diam 24.  Il Nastro Rosa vedrà anche la collaborazione di Federvela Italia e del Circolo Vela Gargnano.

A settembre verrà organizzato il prologo durante la settimana della Centomiglia spiega Lorenzo Tonini, presidente del CV Gargnano –  con possibilità per tutti gli interessanti di provare i multiscafi Diam 24  e partecipare con gli stessi sia al Gorla, sia alla Centomiglia”.

Da qui il caravan serraglio muoverà verso l’Adriatico. E via a vela da Trieste in giù. Fino a Genova. C’è già chi si sta muovendo per un team tutto lacustre. E sempre sul Garda, la settimana successiva alla Centomiglia si correranno i Campionati Italiani delle classi olimpiche, il Cico che Federvela ha affidato al Circolo Vela Gargnano, Canottieri Garda Salò, Circolo Vela Toscolano-Maderno ed Univela Campione.

Foto tratta dalla pagina Facebook del Diam 24 One Design.

 

TUTTE LE ALTRE GARE 2019

Il Circolo Vela Gargnano è già pronto con il nuovo calendario delle regate che promuoverà sul lago di Garda.

Inizio il 24 marzo con il Trofeo Roberto Bianchi, Gorla e Centomiglia le prime due settimane di settembre, dall’ 11 al 14, sempre di settembre, le Olimpiadi della Vela Italiana con il Campionato Italiano delle classi Olimpiche che Gargnano organizzerà con Canottieri Garda Salò, Circolo Vela Toscolano-Maderno, Univela Sailing, che alla base di Campione ospiterà buona parte delle flotte, compresi i Kitesurf.

Il Circolo Vela Gargnano conferma poi tutta la lunga serie di collaborazioni già attuate nelle ultime stagioni, l’alternanza Scuola Lavoro con Garda Uno Lab, Vela Scuola con i ragazzi delle scuole di Gargnano-Tignale, i test delle barche di Metis-Università di Padova, il ritorno della barca di Ing. Uni-Brescia “030”, le scuole di vela estive con Toscolano-Maderno, la Play Sport Academy di Bergamo, lo Yacht Club di Cortina d’Ampezzo con Terzo Pilastro Internazionale.

Tra gli Eventi confermata la regata Inchino a D’Annunzio al Grand Hotel Gardone Riviera, più un’altra regata “Inchino”.

L’apertura in ambito internazionale si avrà con la classe Star, il 6-7 aprile, dal 18 al 20 sempre di aprile con il 4° Meeting della classe giovanile Rs Feva con il palio il Trofeo Centrale del latte di Brescia.

Il 5 maggio il Trofeo Comune di Tignale sarà riservato a tutti i doppio per i ragazzi. Si correrà nelle acque antistanti la più bella limonaia del Garda.

Il 25-26 maggio toccherà alla Gentlemen’s Cup, gara riservata ai monotipi dei laghi d’Europa.

L’8-9 giugno tornerà il 41° Trofeo Antonio Danesi per l’Optimist. Dal 12 al 17 le derive 9er (29, Fx e 49) si ritroveranno ad Univela per il II° Trofeo Alpe del Garda. Il primo settembre inizierà il mese della grande vela con il Campionato Italiano Asso 99 , il 53° Trofeo Riccardo Gorla con la mezza Centomiglia (con il prologo del Nastro Rosa, il nuovo giro d’Italia), il 7-8 settembre la 69° Centomiglia a tutto lago, la più longeva regata italiana. Seguiranno i Campionati Italiani della classe olimpiche, il 21-22 settembre la 12° Childrenwindcup.

Il 28-29 settembre tornerà la Star con il Memorial Angelo Marino, infine il 6 ottobre sarà la battaglia dell’Odio (sportivo) con la 67° edizione della gara di fine stagione. Questa è solo la prima bozza del calendario 2019, in attesa di altri Eventi e manifestazioni.

 

I commenti sono chiusi.