Il museo nella città: i Madruzzo e la chiesa dell’Inviolata

RIVA DEL GARDA - Ogni domenica di settembre il Mag propone le passeggiate guidate «Il museo nella città». La prima uscita, «L’Inviolata e i Madruzzo», sarà domenica 5 settembre alle 10.30.

Prosegue ogni domenica di settembre la proposta estiva del Mag «Il museo nella città», serie di passeggiate guidate dalle sedi espositive al centro storico di Riva del Garda e di Arco. Di volta in volta un diverso periodo storico sarà il tema della visita, così da percorrere tappe sempre diverse e conoscere le due città da più punti di vista.

La prima uscita, «L’Inviolata e i Madruzzo», sarà domenica 5 settembre alle 10.30 dal Museo di Riva del Garda, per la conduzione della storica Maria Luisa Crosina.

La tariffa è di un euro oltre al biglietto d’ingresso. Prenotazione obbligatoria ([email protected]it oppure 0464 573869).

L’osservazione di alcuni pregevoli dipinti ospitati nella pinacoteca del Museo di Riva del Garda sarà il punto di partenza di un itinerario dedicato alla potente famiglia nobiliare a cui si deve la realizzazione di uno degli edifici più prestigiosi della città, la chiesa dell’Inviolata. Si percorrerà quindi il centro per raggiungere la chiesa, posta fuori dalle mure cittadine, per scoprire come l’edificio rappresenti un vero e proprio gioiello artistico: all’esterno, sobrio e spoglio, si contrappone lo spazio interno, caratterizzato da una superba decorazione di età barocca.

Le uscite seguenti saranno il 12 settembre, tema «Riva e l’architetto Maroni», e il 26 settembre, sull’antica «Riva romana». Domenica 19 settembre la visita si terrà invece ad Arco, per partire dalla Galleria Civica Giovanni Segantini alle 10.30 e procedere alla scoperta dei luoghi segantiniani del centro storico.

La chiesa dell’Inviolata a Riva del Garda.

Gli appuntamenti seguenti nel dettaglio

Domenica 12 settembre, ore 10.30 – Riva del Garda, museo – «Riva e l’architetto Maroni»

Il percorso parte dal museo per attraversare il centro storico di Riva del Garda collegando i principali edifici progettati dall’architetto Giancarlo Maroni, celebre per aver realizzato il Vittoriale degli Italiani, residenza di Gabriele d’Annunzio a Gardone. L’architetto fu uno degli artefici della ricostruzione di Riva nel primo dopoguerra, progettando molte opere, tra cui la centrale idroelettrica Ponale, la Spiaggia degli Olivi e altri edifici affacciati sul lago.

Domenica 19 settembre, ore 10.30 – Arco, Galleria Civica G. Segantini – «Luoghi segantiniani»

Nonostante il pittore Giovanni Segantini abbia trascorso nella città natale di Arco solamente pochi anni, nel centro storico sono conservate alcune importanti testimonianze dell’infanzia dell’artista, che sottolineano il forte legame tra Segantini e la comunità arcense, desiderosa di rendere omaggio e ricordare il proprio illustre concittadino famoso nel mondo.

Domenica 26 settembre, ore 10.30 – Riva del Garda, museo – «Riva romana»

Dalla sezione archeologica del museo si partirà alla scoperta del centro storico di Riva del Garda, dove più di duemila anni fa si trovava un piccolo ma importante abitato di età romana. I reperti venuti alla luce negli anni, non ultime le terme romane di piazza della Costituzione, aiutano a ricostruire e a immaginare questo antico e importante passato.

Per partecipare alle visite guidate è necessaria la prenotazione, telefonando al numero 0464 573869 (per gli eventi a Riva del Garda) o allo 0464 583653 (per gli eventi ad Arco), oppure scrivendo una email all’indirizzo [email protected]. La tariffa è di un euro più il prezzo del biglietto d’ingresso al museo o alla galleria Segantini.

 

I commenti sono chiusi.