Navigarda: idea tariffe agevolate per i gardesani

0

LAGO DI GARDA – L’iniziativa si chiama“Conosci il tuo lago” e sarà riservata ai residenti. L’idea è introdurre tariffe scontate per i gardesani al fine di incentivare la mobilità su acqua e decongestionare le strade.

La Gestione Governativa Navigazione Laghi Maggiore, Garda e Como – Direzione di Esercizio Lago di Garda (www.navigazionelaghi.it) – rende noto che «nei prossimi giorni provvederà a trasmettere a tutti i Comuni del lago di Garda una proposta per dare avvio ad una iniziativa promozionale denominata “Conosci il tuo lago”, riservata ai cittadini gardesani residenti e da realizzare tramite specifica convenzione che verrà stipulata con i Comuni rivieraschi interessati.

La promozione, i cui particolari saranno inseriti nelle comunicazioni ai Comuni, sarà rivolta a tutti i cittadini residenti delle località che si affacciano sul lago di Garda, quale stimolo a conoscere meglio ed a valorizzare territorio in cui gli stessi abitano, vedendo “il lago dal lago”, con panorami e punti di vista ineguagliabili ed irraggiungibili dalla strada e quindi: quale mezzo migliore di una nave che solca le acque del lago di Garda?».

Questa iniziativa rappresenterà per tutti i cittadini gardesani un incentivo all’utilizzo del servizio pubblico di navigazione di linea, di cui oltre 2, 2 milioni di passeggeri annui già fruiscono, come mezzo integrativo alla viabilità stradale, spesso congestionata, contribuendo altresì a ridurre l’inquinamento ambientale ed il sovraffollamento dei parcheggi gardesani.

«Ai Comuni che aderiranno – informa Navigarda – sarà richiesto un formale impegno per la divulgazione dell’iniziativa presso i propri cittadini, mediante l’esposizione di avvisi al pubblico negli spazi pubblici comunali e la pubblicazione sui siti istituzionali e/o social network». Se sono rose, fioriranno.

Il progetto è stato reso noto in occasione dell’Assemblea generale della Comunità del Garda, riunitasi sabato 23 gennaio a Gardone Riviera. La presidente Mariastella Gelmini ha inoltre annunciato che saranno presto affrontare altre questioni relative al sistema della navigazione pubblica: l’estensione dell’orario del traghetto Maderno-Torri nel periodo estivo, i servizi speciali e di area, l’obsolescenza dei mezzi, i pontili e gli approdi.

Di Navigarda ha parlato anche Marco Benedetti, presidente di Ingarda Trentino S.p.A. (www.gardatrentino.it), il consorzio di promozione turistica del Garda trentino. Benedetti ha rimarcato la necessità una società di navigazione specifica gardesana, autonoma rispetto a quelle del lago di Como e del Lago Maggiore, svincolata da una gestione ministeriale. «Non è pensabile – ha detto Benedetti – che non si riescano a posizionare sulle nostre navi le rastrelliere per le biciclette». Benedetti auspica inoltre il venir meno del monopolio che Navigarda esercita sul lago, sancito da una norma nazionale che prevede un unico soggetto di navigazione pubblica e che dunque rende impraticabile iniziative private che potrebbero portare nuovi servizi e una sana concorrenza.

Zanardelli Navigarda
La motonave Zanardelli in avvicinamento all’attracco di Limone.

Lascia una risposta